Jo-Li’

I flussi di energia che compongono i nostri corpi creano dei veri e propri centri energetici, denominati Chakra. 
La parola “Chakra” deriva da un vocabolo sanscrito che significa “ruota” e che indica il continuo ruotare di questi centri di energia nei nostri corpi sottili.
Si chiama Chakra l’ ultima collezione di Jo-Li’, brand nato nel 2011 grazie all’esperienza  e all’ispirazione che Simonetta e Maurizio colgono dai loro viaggi in posti incantati come il Vietnam, la Cambogia, la Thailandia, Laos.
Io sono da sempre affascinata dai Chakra e i gioielli e i bijoux che  vi si ispirano hanno un magico potere su di me.
La sapienza e la tradizione orientale  all’insegna dell’armonia e del benessere in una linea di bjoux tutta da scoprire e da indossare.
Ogni cordoncino é annodato a mano e ognuno é abbinato ad un Chakra con una particolare cura nello scegliere le pietre e i colori.
Sapete quanto ami i gioielli che hanno una storia o una tradizione , sapete quanto io ami i cordini e nastri in seta,questa linea é perfetta per una pazzaperibijoux come me, in Jo-Li’ ho trovato una ricerca nei materiali impiegati, una grande ricerca, poiché queste sete provengono da paesi lontani e affidate alle cure di esperte sarte che ne cuciono ogni singolo millimetro a mano.
Maurizio e Simonetta di Jo-Li’, reperiscono i materiali nei paesi incantati che visitano e li riportano in Italia  per creare gioielli con un gusto e una linearità tutta italiana ma con uno spirito orientale.
Seta, cotone, legno, pietre semipreziose unite all’argento,  fanno rivivere il fascino dell’Oriente in un design italiano in grado di soddisfare le esigenze di una clientela sempre più esigente, perché l’offerta e le proposte sono davvero tante.

L’artigianalità é il punto di forza di questa azienda che si rivolge ad un pubblico sia maschile che femminile e i loro bioux vengono distribuiti là dove questa artigianlità viene riconosciuta e celebrata come valore aggiunto.
Il packaging di Jo-Lì é assolutamente chic e raffinato oltre che solidale, me ne sono innamorata quando ho visto le prime borsine in carta riciclata  dai  giornali indiani, per sostenere i bambini in difficoltà dando loro un valido aiuto concreto.
Qui il sito web
Qui la pagina facebook

testo e contenuti
Maria Elena Capelli
Tuttepazzeperibijoux
2013 Copyright

Commenti 27