Guida all’acquisto di un diamante, consigli e suggerimenti su come scegliere un diamante

Come  scegliere e acquistare un diamante?
 Ecco una guida dedicata, per chi si appresta a fare un acquisto.. oculato.
L’acquisto di un diamante è un grande investimento e una grande decisione.
Prima di iniziare a cercare la pietra dei sogni,  si dovrebbe condurre uno studio come si farebbe prima di comprare una macchina o qualsiasi cosa di valore . 
Questa  piccola guida vi darà qualche informazione importante che vi aiuterà a scegliere in modo consapevole e razionale.






1 ) Primo passo :  cosa sono le  4C.
Nel gergo del diamante – le caratteristiche di un diamante – sono conosciute come le 4C .
Le 4C determinano il valore e la bellezza di un diamante  e sono:
· Carat – peso
il carato é l’unità di misura delle pietre preziose.
 Un carato (0,200 grammi)  corrisponde a 100 punti, quindi una pietra di 0,40 carati può essere definita un 40 punti di diamante.

· Clarity- purezza
Si riferisce alle imperfezioni presenti nel diamante, si parte dalla categoria FL-IF( massima purezza)
a cui seguono VVSS1_VVS2( altissimo grado di purezza) VS1-Vs2 ( gradi medio di purezza).
SI1_SI2( grado di purezza basso).
qui sotto vi specifico meglio cosa si intende per purezza e inclusioni:

F Internamente puro (a 10 ingrandimenti)
VVS1 – VVS2 Piccolissime inclusioni molto difficili da vedere (a 10 ingrandimenti)                                                   VS1 – VS2 Piccolissime inclusioni difficili da vedere (a 10 ingrandimenti)                                                                 SI1 – SI2 Piccole inclusioni facilmente visibili (a 10 ingrandimenti)                                                                             I1 – I2 – I3 Inclusioni visibili ad occhio nudo
. Color – colore
Più il diamante é incolore e più é pregiato e costoso.
Si parte dalla lettera D per l’eccellenza nel diamante, pietre di massima purezza e splendore.
Le pietre di colore F o G sono molto diffuse e maggiormente consigliate e vendute.
Per acquistare  una buona pietra é bene non andare mai oltre la lettera H.
. Cut – taglio
Il taglio del diamante non va confuso con la  forma, é importante sapere che il taglio si riferisce sempre alle proporzioni della pietra, alla sua simmetria e al modo in cui il diamante  é stato tagliato.
Come vengono determinate le 4 C ?
2 ) Secondo passo  : Prestare attenzione al certificato .
In generale, ogni diamante venduto in gioielleria è stato esaminato e classificato secondo le 4C.
 La valutazione scientifica offre un modo per confrontare il prezzo di un diamante rispetto ad  un altro.

Un diamante più grande – che pesa in carati – può essere  talvolta più conveniente di un diamante di dimensioni più ridotte, la purezza e il colore ne determinano quindi il prezzo. 

Tutte le 4C devono essere prese  in considerazione per determinare il valore di un diamante.

Ma come possiamo essere sicuri delle caratteristiche di ogni diamante
Ci viene in aiuto il certificato.
Il certificato viene rilasciato da laboratori gemmologici indipendenti e reca la caratura, la purezza, il colore, il taglio della pietra.

Il certificato contiene le  prove scritte delle qualità del diamante come base per determinare il suo valore.
Gli istituti gemmologici indipendenti più autorevoli sono il GIA di New York, l’IGI e l’HRD di Anversa.
3) Terzo passo: sviluppare una sensibilità alla luminosità e all’attenzione alle caratteristiche sopra indicate 
Ci sono diversi fattori che contribuiscono alla bellezza di un diamante .
Alcune donne ritengono che una forma come un diamante rotondo, principess o pear, sia più bello di un’altra forma.
 In realtà, la bellezza del diamante è soprattutto una questione di gusto personale.
Ma la cosa più importante della bellezza intrinseca di un diamante è il suo aspetto e la sua  luminosità.
Il gloss è anche chiamato “fuoco ” o ” brillantezza ” . E ‘ l’elemento che porta la vita al diamante, quello che cattura lo sguardo lontano e riflette le sue luci quando si muove.
 Come scegliere un diamante ?

Non confondiamo la parola  brillante con il sinonimo di diamante, il taglio brillante é il più diffuso, rotondo e sfaccettato, per questo molte volte la parola brillante, viene erroneamente utilizzata quando si parla invece di un diamante in generale.
Concludendo questa breve guida, posso consigliarvi di fare attenzione a :
I fattori da considerare nella scelta di un diamante sono :

· Certificato

· Le 4C

· Forma

· Bellezza e lucentezza

· Quanto spendere ?

Per oggi mi fermo qui, non voglio confondervi le idee, con queste prime nozioni si può già iniziare a cercare il diamante perfetto.

Nel prossimo post dedicato ai migliori amici delle donne, parleremo delle quotazioni dei diamanti.

sdrammatizziamo un diamante? 1 carato fancy yellow taglio radiant montato a bracciale  su cordoncino intrecciato 

diamante taglio brillante 2,60 carati bianco purissimo D color

Diamante taglio brillante F color  3 carati

brillante F color taglio Pear  1 carato e 20

diamante centrale taglio smeraldo G color e due brillanti laterali taglio brillante

marquise centrale 1 carato, 2 trillion laterali e corona costituita da diamanti taglio brillante da 0,10 cad

Diamante taglio brillante per il centrale di 0,9 carati e diamanti laterali da 0,25 cad G color

SE VI E’ PIACIUTO QUESTO POST CLICCATE  SUL   MI PIACE E SUL G+  IN FONDO AL POST 
CONTRIBUIRETE A SOSTENERE TUTTEPAZZEPERIBIJOUX
GRAZIE.

testo e contenuti
Maria Elena Capelli
Tuttepazzeperibijoux
Copyright 2014

Commenti 20