Dorette Jewels

Chi non conosce i gioielli di Catherine Lèvy alias Dorette?

Se mi seguite da più di un giorno, saprete sicuramente che Dorette è uno dei miei marchi del cuore.

La prima volta ve ne parlai sul blog nel 2015 e da allora ho iniziato una collezione di piccoli gioielli che hanno una allure magica, preziosi amuleti che una volta indossati, creano dipendenza.

I gioielli di Catherine Lèvy raccontano storie ed emozioni, sono amici che scandiscono il nostro tempo, sono compagni di viaggio e di avventure.

Una parte della produzione di Dorette è realizzata in Francia nel suo laboratorio nel Marais, una parte è realizzata in India, dove vengono selezionate le pietre di colore, i diamanti grezzi, quelle stesse pietre che devono emozionare Catherine, perché ogni singola creazione deve avere quel piccolo dettaglio speciale che viene colto prima da Catherine e poi da chi inizia ad amare le sue creazioni.

Non sono solo pietre preziose a ornare i gioielli Dorette, ma anche piccoli pezzi di vetro che riescano ad emozionare e ad affascinare Catherine, purchè l’effetto finale sia inaspettato e divertente.

Catherine Lèvy è nata e cresciuta a Parigi, dove più di venticinque anni fa fonda Tsé Tsé, azienda di famiglia divenuta negli anni importante punto di riferimento in tutto il mondo per iconici oggetti di design.

L’India è sempre stata una grande fonte di ispirazione, e quando decide di fondare Dorette, lo fa per realizzare gioielli senza tempo, che sembrano fatti oggi, come ieri, come 100 o 1000 anni fa, basti pensare al suo tratto distintivo nelle montature recante la parte posteriore del castone in argento, come nell’epoca georgiana .

I punti vendita Dorette sono in tutto il mondo, ma selezionatissimi e seguiti personalmente da Catherine Lèvy che tiene particolarmente al rapporto con i suoi punti vendita, è un po’ come sapere che ogni piccola parte di sé finirà in buone mani, mani che la rappresentino al meglio, perché nulla è lasciato al caso.

Il mondo di Dorette è un microcosmo fatto di luci, suoni, colori, profumi, fiori e oggetti, è uno stile di vita che vive attraverso i suoi gioielli, per chi sa cogliere bellezza intorno.

Ogni gioiello Dorette identifica un momento particolare della mia vita, il primo anellino con diamante grezzo e smeraldo dal colore vivace mi ricorda un particolare momento legato al cambiamento lavorativo.

L’anello carta mi ricorda Catherine, fu di lui che mi innamorai durante il nostro primo incontro nel suo laboratorio del Marais, i meravigliosi bracciali con pietre preziose e semi preziose mi ricordano momenti belli ma anche momenti difficili e poi superati, sono quindi trofei per me?

Forse.

Mi piace guardarli e sapere che ognuno di loro ha accompagnato momenti della mia vita e che ancora lo faranno, fantasticando sul futuro.

Non vedo l’ora di captare le novità Dorette da Parigi, stay tuned!

www.dorette.fr

Instagram

Dorette.jewels

Commenta

Se vuoi approfondire la nostra politica sulla protezione dei dati personali, clicca qui